Organizzazione interna

In ottica di sostenibilità, hanno particolare rilevanza:

  • la presenza di una Direzione Sicurezza Aziendale con compiti, tra l’altro, di presidio del Risk Management, del Fraud Management e della sicurezza delle risorse fisiche, umane e patrimoniali dell’Azienda nonché della sicurezza sul lavoro. Il Risk Management ha il compito di valutare le tipologie e gli esiti di possibili perturbazioni al normale svolgimento delle attività aziendali. La metodologia della gestione del rischio permette di individuare alcune delle cause che possono portare alla deviazione dagli scopi preventivati e la quantificazione delle loro conseguenze in modo da supportare le decisioni circa l’opportunità di prevenire, limitare, trasferire o accettare dei rischi aziendali. Il Risk Management è focalizzato sull’analisi delle cause ancora non accertate posto che le cause note, certe o comunque altamente probabili dovrebbero essere già trattate ed eliminate preventivamente. Il Fraud Management ha l’obiettivo di garantire la salvaguardia del patrimonio aziendale (risorse materiali e immateriali, benefici diretti e indotti) nei confronti degli eventi illeciti che potrebbero comprometterlo, attraverso un’attività proiettata alla prevenzione e alla gestione delle frodi aziendali. L’attività si traduce nel monitoraggio continuo dei processi, nella verifica e gestione delle segnalazioni di illecito, nello sviluppo e attuazione di protocolli d’intesa, nella valutazione e controllo del rischio di compliance.

Nel governo del rischio d’impresa, Terna adotta procedure adeguate a garantire efficienza operativa e opportunità di crescita del mercato.

  • la presenza di una Funzione Responsabilità Sociale d’Impresa, inserita nella Direzione Relazioni Esterne e Comunicazione che contribuisce a definire, in collaborazione con tutte le Direzioni aziendali e con riferimento alle best practice, gli obiettivi aziendali di sostenibilità in ambito etico, sociale, ambientale e di governance della sostenibilità e la comunicazione degli obiettivi e dei risultati di Corporate Social Responsibility. La funzione effettua inoltre un monitoraggio costante dei rischiconnessi con aspetti di sostenibilità, che comportano potenziali ricadute negative sulla reputazione e sul valore intangibile della Società, attraverso l’analisi del rating delle principali agenzie (quali ad esempio: SAM - Sustainable Asset Management; Vigeo; Eiris) che periodicamente elaborano valutazioni di sostenibilità;
  • la costituzione nel 2009 di uno Steering CommitteeSostenibilità e Ambiente di cui fanno parte i Direttori delle Direzioni che condividono la responsabilità di attuare i progetti di sostenibilità e di monitorarne gli impatti;
  • l’utilizzo dal 2009 di SDM - Sustainability Data Manager, un software dedicato per la gestione del sistema informativo di sostenibilità, che ad oggi raccoglie oltre 1.500 indicatori cui corrispondono informazioni testuali, dati, fattori di conversione e formule per il monitoraggio delle performance ambientali e sociali di Terna;
  • la presentazione, al Consiglio di Amministrazione in occasione dell’approvazione del Rapporto di sostenibilità, di obiettivi e risultati di sostenibilità.