Iniziative nella comunità

in

EC1In sintonia con la volontà di contribuire alla crescita civile del Paese anche al di là del proprio ruolo infrastrutturale, nel 2011 Terna ha confermato il proprio sostegno a favore di iniziative sociali, culturali e ambientali.

Le attività di corporate giving di Terna consistono principalmente in sostegni finanziari a iniziative benefiche. A queste si aggiungono le risorse dedicate all’organizzazione in proprio di iniziative a favore della comunità, la cessione a titolo gratuito di beni aziendali non più utili nel ciclo produttivo e il supporto fornito sotto forma di tempo di lavoro dedicato da dipendenti di Terna a diverse iniziative, in particolare le ore retribuite destinate ad attività di volontariato.

SO6In ogni caso, i contributi non sono mai erogati a favore di partiti politici o di loro esponenti, così come previsto dal Codice Etico di Terna

Per disporre di un reporting accurato su questi temi, finalizzato al monitoraggio per uso interno e al confronto esterno, nel 2011 Terna ha aderito al London Benchmarking Group (LBG), un gruppo internazionale di imprese attive sul fronte delle iniziative benefiche che ha sviluppato l’omonimo standard di classificazione e misurazione delle iniziative nella comunità e dei relativi input (liberalità in danaro e in natura, tempo dei dipendenti) e output(benefici effettivamente generati dalle iniziative, sia per i destinatari ultimi sia per l’azienda). Il modello LBG costituisce un quadro di riferimento concettuale per la definizione, la classificazione e la contabilizzazione delle iniziative benefiche delle imprese. La valorizzazione dei contributi richiede, talvolta il ricorso a criteri extracontabili (ad esempio, il “fair value” dei beni ceduti o la quota di una sponsorizzazione che si traduce in una effettiva attività benefica) ed è quindi influenzata da aspetti interpretativi ma ha il pregio di mettere in relazione, in modo coerente, i costi e i benefici delle iniziative benefiche, consentendo una pianificazione strategica e una gestione razionale del corporate giving.

Nel corso del 2011 Terna ha affinato i propri strumenti di monitoraggio, come descritto a seguire nel box dedicato.

Il modello LBG per una gestione strategica del corporate giving

Nel 2011 Terna ha aderito a LBG - The London Benchmarking Group, un’organizzazione inglese che, con il coordinamento operativo di Corporate Citizenship, riunisce oltre 120 aziende attorno al tema degli impatti dei Corporate Community Investments per i quali ha messo a punto un’accurata metodologia di misurazione.

Nel Rapporto di sostenibilità 2010 le iniziative nella comunità di Terna dell’anno di riferimento erano state classificate per la prima volta secondo il Modello LBG, evidenziandone in particolare le tre modalità di contributo (in denaro, in natura o in tempo di lavoro), le tipologie di iniziativa (donazioni, investimenti nella comunità o iniziative commerciali nella comunità) e le loro finalità (Istruzione e giovani, Salute, Sviluppo economico, Ambiente, Arte e cultura, Benessere sociale, Sostegno per le emergenze e Altro).

Non disponendo delle necessarie rilevazioni, in questa prima applicazione del modello non era stato possibile misurare gli output delle iniziative benefiche, ossia gli impatti sull’organizzazione ricevente, i beneficiari finali e l’impresa. Per questo, nel corso del 2011, sono stati messi a punto strumenti di monitoraggio, coerenti con il modello LBG e adattati al contesto italiano e alle specificità di Terna.

Gli strumenti messi a punto da Terna prevedono la compilazione di una scheda-progetto, di un questionario per la raccolta di informazioni sulla destinazione delle liberalità e delle sponsorizzazioni e sulla visibilità dell’iniziativa, nonché di una scheda conclusiva per la valutazione degli effetti sull’azienda.

Questo set di monitoraggio è stato applicato per una prima raccolta dati a fine 2011 e dal 2012 accompagna sin dall’inizio ogni singola iniziativa, anche come supporto alla valutazione di merito dell’iniziativa stessa.

In Italia, nonostante la metodologia LBG sia richiamata in molti rapporti di sostenibilità, sono solo due le aziende ad avervi aderito formalmente: Terna e Telecom Italia.

Parallelamente a questa attività è stata redatta e pubblicata una nuova Istruzione Operativa per la “Gestione delle richieste per la cessione a titolo gratuito di beni aziendali” che regolamenta uno dei tre input misurati dalla metodologia LBG.

 

EC8Le iniziative nella comunità realizzate da Terna nel 2011, classificate secondo il Modello LBG, sono rappresentate in aggregato nella tabella seguente:

INIZIATIVE NELLA COMUNITA'
Valori in euro
2011 2010
Valore totale dei contributi (esclusi costi interni di gestione) 1.923.500 1.558.825
Composizione per modalità di contributo    
- In danaro 1.833.550 1.436.743
- In natura (cessione gratuita di beni aziendali) 42.414 34.547
- Tempo di lavoro 47.536 87.535
Composizione per tipo di iniziativa    
- Donazioni 1.338.914 808.085
- Investimenti nella comunità 244.336 114.283
- Iniziative commerciali nella comunità 340.250 636.457
Composizione per finalità    
- Istruzione e giovani 498.936 81.297
- Salute 22.404 35.086
- Sviluppo economico 479.000 171.575
- Ambiente 21.000 32.240
- Arte e cultura 545.900 751.644
- Benessere sociale 30.000 66.250
- Sostegno per le emergenze                     61.850 5.000
- Altro 264.410 415.733
(*) Donazioni:contributi episodici, tipicamente in risposta a richieste di fondi da parte di organizzazioni benefiche ritenute meritevoli. Investimenti nella comunità: spese per iniziative coordinate/organizzate dall’Azienda secondo un programma di medio-lungo termine, spesso in partnership con ONG. Iniziative commerciali nella comunità: iniziative di marketing con ricadute benefiche (è contabilizzata solo la parte di spesa che costituisce contributo benefico).

Le iniziative di tipo artistico e culturale, nonostante la pausa di un anno del Premio Terna per l’arte contemporanea, si confermano l’area tematica di maggiore concentrazione delle iniziative nella comunità dell’Azienda. Grande impulso ha avuto, nel corso del 2011, la formazione dei giovani attraverso programmi di collaborazione con Università e Master. Il supporto alle cause ambientali non è stato inserito in questa tabella perché di norma è collegato alla realizzazione delle nuove linee ed è stato pertanto classificato nelle spese ambientali.

Circa il 40% delle organizzazioni che hanno ricevuto una donazione nel 2011 ha restituito a Terna il questionario LBG sugli effetti esterni del corporate giving che ha consentito una prima misurazione degli effetti sulla comunità. Tra queste si segnalano:

Arte e cultura

  • Spazio Teatro NO’HMA “Teresa Pomodoro”: Terna ha sostenuto la stagione teatrale 2010-2011, focalizzata sul tema “L’uomo e il senso delle cose”, e la seconda edizione del Premio Internazionale per il Teatro dell’Inclusione. Per i temi affrontati e la gratuità della fruizione, lo Spazio NO’HMA rappresenta un elemento di valore nel panorama culturale contemporaneo.
    La rilevazione LBG ha evidenziato un importante arricchimento culturale per un pubblico di circa 24.000 persone altrimenti escluse dalla fruizione dei normali circuiti teatrali.

Benessere sociale

  • Provincia di Ravenna per l’Orfanotrofio di Tuzla: Terna ha sostenuto la costruzione di un impianto di generazione di energia elettrica attraverso pannelli fotovoltaici per la fornitura di acqua calda ai minori ospitati dall’orfanotrofio di Tuzla (Bosnia-Erzegovina).
    A realizzazione conclusa, la rilevazione LBG ha evidenziato un beneficio immediato, in termini di maggiore igiene personale e di migliore qualità della vita, per i 130 bambini presenti nella struttura.
  • Popica Onlus, Progetto “StradAlternativa”:Terna ha partecipato a questo progetto di inclusione sociale e sanitaria rivolto a circa 120 bambini e giovani che vivono, in condizioni di estrema indigenza, sulle strade di Satu Mare, in Romania.
    La rilevazione LBG ha evidenziato, nel 25% dei casi, un importante cambiamento di comportamento e un arricchimento culturale e professionale che ha determinato, più in generale, un significativo miglioramento della qualità della vita. Per un altro 30% circa questo percorso è solo avviato o in fase di consolidamento.

Salute

  • Fondazione Onlus Marina Minnaja:Terna sostiene questo progetto triennale, iniziato nel 2011, per l’educazione e la formazione del paziente in lista d’attesa e dopo il trapianto di organi attraverso un’assistenza durante l’iter trapiantologico e la produzione di materiale educativo e divulgativo.
    La rilevazione LBG, fatta a pochi mesi dall’avvio del progetto, ha rilevato in questa prima fase benefici per l’organizzazione che ha potuto focalizzarsi sulla formazione dei volontari.

Istruzione e giovani

  • Fondazione Ugo Bordoni: Terna sostiene le attività della Fondazione Ugo Bordoni, istituzione di alta cultura che realizza ricerche, studi scientifici e applicativi nelle materie delle comunicazioni elettroniche, dell’informatica, dell’elettronica, dei servizi pubblici a rete, della radiotelevisione e dei servizi audiovisivi e multimediali in genere per promuovere il progresso scientifico e l’innovazione tecnologica.
    La rilevazione LBG ha evidenziato, come output del contributo di Terna, un ampliamento nell’offerta di nuovi servizi della Fondazione in favore della ricerca scientifica attraverso il co-finanziamento di borse di studio, assegni e contratti di ricerca per attività concordate con le Università di Roma “La Sapienza”, Tor Vergata e Roma Tre, il Politecnico di Milano, l’Università di Milano Bicocca, l’Università dell’Aquila e l’Università di Bergamo. La Fondazione, a sua volta, ha potuto incrementare le proprie competenze professionali sui temi degli Urban Energy Network, con riferimento a Smart Grid e Smart City e produrre due ricerche originali.

Nel 2011, in occasione delle festività natalizie, è stato realizzato un nuovo progetto di solidarietà descritto nel box a seguire.

Con “Un futuro migliore per tutti” il Natale 2011 di Terna è solidale

Le festività di fine anno 2011 sono state per Terna l’occasione per lanciare l’iniziativa di solidarietà “Un futuro migliore per tutti” che ha sostenuto tre progetti orientati al benessere delle generazioni future e della salute.

Preservare un bosco, dare un futuro migliore a bambini con un presente difficile e sostenere un’eccellenza italiana della ricerca medico-scientifica su malattie che oggi non lasciano speranza sono rispettivamente gli obiettivi dei progetti di WWF Italia, Associazione Ai.Bi. - Amici dei bambini e “Adotta una cellula” della Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e dell’Associazione “Neurothon Onlus”, che Terna ha sostenuto e promosso anche attraverso i suoi biglietti di auguri e il suo sito web www.terna.it.

Questi progetti, promossi da organizzazioni che hanno passato il vaglio di criteri di trasparenza e affidabilità, sono stati selezionati perché hanno in comune il proposito di garantire un domani migliore.

L’iniziativa del WWF Italia favorisce, nell’Anno Internazionale delle Foreste, la tutela del bosco umido di Foce dell’Arrone sul litorale laziale, un piccolo scrigno di biodiversità sulla costa tirrenica che conserva i tratti di un passato naturalistico di una zona caratterizzata da una crescente urbanizzazione. Il bosco costiero con le sue dune sabbiose e la macchia mediterranea in cui sono presenti specie animali e vegetali legate a questo particolare habitat costituiscono le caratteristiche più significative della Foce dell’Arrone che, assieme alla vicina Oasi di Macchiagrande, rappresenta un prezioso esempio di tutela e conservazione dell’ambiente, della sua storia e della sua cultura.

I minori che vivono situazioni di difficoltà familiare sono invece al centro del secondo progetto di solidarietà sostenuto da Terna: una Casa-famiglia nei pressi di Milano realizzata da Ai.Bi. - Associazione Amici dei bambini. Rendere sereno e costruttivo il tempo di attesa di un bambino momentaneamente fuori dalla famiglia di origine attraverso il sostegno di genitori affidatari che danno amore, sicurezza e protezione agevolandone una crescita serena e un sano sviluppo dell’identità sociale e individuale è l’obiettivo delle Case-famiglia, una soluzione ancora poco diffusa ma molto a misura di bambino.

Un futuro migliore passa anche attraverso il sostegno alla ricerca scientifica e al suo costante impegno nell’ampliamento della conoscenza umana per accrescere la qualità della vita di tutti: sconfiggere malattie neurodegenerative come la SLA, la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer è il grande obiettivo del progetto “Adotta una cellula” e del Prof. Angelo Vescovi, Direttore Scientifico della Casa Sollievo della Sofferenza, i cui studi sul trapianto di cellule staminali cerebrali stanno identificando terapie efficaci contro queste malattie. Il protocollo di sperimentazione messo a punto dal Prof. Vescovi ha ottenuto a marzo 2011 l’autorizzazione dell’Istituto Superiore della Sanità a procedere con la sperimentazione umana su pazienti affetti da SLA.

A completamento dell’iniziativa Terna si è fatta a sua volta promotrice dei tre progetti presso i propri fornitori invitandoli a contribuire con una donazione anziché inviare strenne aziendali.

 

Per quanto riguarda le sponsorizzazioni, suddivise per ambito, si segnalano:

 Sviluppo economico

  • Simposio Internazionale Cigré 2011 dedicato a “The electric power system of the future – Integrating supergrids and microgrids” (Bologna, 13-15 settembre). Terna ha sostenuto questo appuntamento internazionale, ospitato dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università “Alma Mater Studiorum” di Bologna, sul tema dell’integrazione delle reti complesse.

Ambiente

  • IV Festival dell’Energia (Firenze, 23-25 giugno). Terna ha sostenuto questa manifestazione nazionale interamente dedicata all’energia che promuove un confronto tra il grande pubblico e i rappresentanti del mondo scientifico, culturale, artistico, associazionistico, istituzionale ed economico.
  • V Premio PIMBY - Please In My Backyard: ideato dall’omonima associazione, è un riconoscimento agli enti che promuovono una cultura sostenibile del fare realizzando opere sul proprio territorio, nel rispetto delle regole e con il consenso dei cittadini. Terna sostiene il premio per favorire un approccio sostenibile e concertativo con le comunità locali. 

Arte e cultura

  • Anno della lingua e cultura russa in Italia e della lingua e cultura italiana in Russia: Terna ha sostenuto le iniziative culturali organizzate dall’Istituto di Cultura Italiana di Mosca e promosse dal Comitato paritetico istituito dai due Governi per l’organizzazione di eventi a Roma, Milano, Mosca e San Pietroburgo.
  • “Gli occhi di Caravaggio. Gli anni della formazione tra Venezia e Milano”: supporto alla mostra ospitata a Milano dal Museo Diocesano della Diocesi ambrosiana, dall’11 marzo al 3 luglio 2011.
  • XLIX Premio Campiello. Terna ha sostenuto l’edizione 2011 del Premio di letteratura Campiello, organizzato e promosso da Confindustria Veneto.