Il procedimento di qualificazione e il monitoraggio dei fornitori

in

Il procedimento di qualificazione permette a Terna di valutare l’idoneità dei fornitori quanto a rispetto della legalità, solidità economica e tecnico-organizzativa e rispondenza ai requisiti etici, sociali e ambientali propri della politica di Terna e richiamati nel suo Codice Etico.

I requisiti di qualificazione prevedono, tra l’altro:

  • l’applicazione di condizioni normative e retributive non inferiori a quelle previste dai contratti collettivi di lavoro applicabili per lo stesso tipo di attività;
  • l’attuazione delle leggi relative alla tutela ambientale e della sicurezza sul lavoro;
  • l’esistenza di procedure documentate, adottate per la tutela dell’ambiente e della sicurezza e salute dei lavoratori.

Il monitoraggio ha lo scopo di verificare il mantenimento dei requisiti richiesti, nell’arco dei tre anni di validità di qualificazione.

Questa attività di controllo prevede l’utilizzo di sistemi informativi, lo screening continuo di una serie di informazioni, quali ad esempio le segnalazioni da parte delle Direzioni di Terna, quelle esterne, o le notizie riportate dai media. In particolare attraverso le “schede di vendor rating” redatte dai tecnici che supervisionano i cantieri delle imprese qualificate sul territorio viene eseguita un’analisi mensile delle performance che consente d’intervenire tempestivamente e di diffondere le informazioni rilevate tra le Aree Operative di Terna. Nell’arco del 2011 sono stati effettuati 749 monitoraggi. 

Nel corso dell’anno 2011, in ottemperanza alla disposizione di legge sul Sistema di Tracciabilità dei Rifiuti (SISTRI) è stato creato un nuovo comparto merceologico denominato “Gestione rifiuti” che definisce i requisiti tecnico-qualitativi che le imprese devono possedere, per poter essere qualificate e inserite nell’Albo dei fornitori. L’attività in oggetto riguarda la raccolta, il trasporto, lo stoccaggio, il recupero e lo smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi prodotti da Terna.

In linea con l’obiettivo di miglioramento continuo della qualificazione, l’ultimo triennio ha segnato un consistente incremento dei comparti e delle imprese qualificate, nonché dei monitoraggi effettuati.

Nel caso di comportamenti non più in linea con i requisiti di qualificazione, i fornitori possono essere richiamati o sospesi temporaneamente dall’Albo. Nei casi più gravi è prevista la cancellazione. Nel 2011, a seguito dell’analisi delle inadempienze, sono stati sospesi temporaneamente 2 fornitori; non sono state registrate, invece, cancellazioni dall’Albo. L’intero processo di qualificazione delle imprese, dalla qualificazione iniziale al monitoraggio dei comportamenti effettivi e alle eventuali sanzioni, è presieduto dal Comitato di qualificazione delle imprese di Terna, composto da undici membri del Top management e da un Presidente esterno e indipendente in possesso di comprovate competenze legali e tecniche.

Approvvigionamenti e fornitori
 APPROVVIGIONAMENTI E FORNITORI 2011 2010 2009
Numero fornitori contrattualizzati 2.314 2.316 2.308
Procedure di aggiudicazione adottate(1)      
Gare europee 51 53 58
Gare non europee 35 35 27
Prescritti 14 12 15
Qualificazione      
Imprese idonee in Albo fornitori(2) 353 260 180
Comparti qualificati 41 40 36
% acquisti da fornitori qualificati (3) 43 48 39
Numero di monitoraggi 749 593 263
(1) Si tratta della percentuale sugli importi aggiudicati e sono escluse le attività non tradizionali. (2) Per il 2011, considerando anche le imprese qualificate associate nei consorzi, il totale delle imprese idonee nell’albo risulterebbe pari a 372. (3) Solo ordini con importo superiore a 500.000 euro.

Sostenibilità nei criteri di aggiudicazione delle gareEN18

Gara Autoparco

Nell’ambito della gara relativa all’acquisto del parco auto operativo, tra i criteri per l’aggiudicazione del punteggio tecnico sono state considerate anche le migliori performance delle auto dal punto di vista dell’ecosostenibilità. Tra gli aspetti premianti sono stati inclusi parametri relativi all’Omologazione antinquinamento (EURO 4/EURO 5), ai Consumi – C (litri/100Km)e alle Emissioni – E (CO2 (g/Km).

Alle società aggiudicatrici, inoltre, è stato richiesto un certificato di forestazione a totale neutralizzazione dell’inquinamento prodotto dal totale dei veicoli in gara.

Gara Autoparco

Gara Ticket – Pasti in convenzione

La gara relativa alla fornitura di ticket e pasti in convenzione ha previsto tra gli aspetti premianti la realizzazione di progetti ecosostenibili.

Fornitura mobili e arredi

La gara relativa alla fornitura di mobili e arredi ha previsto aspetti premianti relativi all’“Ecosostenibilità” dimostrata allegando nella busta della documentazione tecnica eventuali certificazioni a supporto (Certificazioni ISO, Certificazione FSC, Certificazione Pannello Ecologico, ecc.).

Concorso di progettazione architettonica della nuova stazione elettrica di Capri

In zone di particolare pregio paesaggistico Terna pone particolare attenzione all’impatto ambientale e all’inserimento nell’ecosistema delle proprie opere.

Di particolare interesse da questo punto di vista il concorso di progettazione architettonica della nuova stazione elettrica di Capri, a cui sono stati invitati a partecipare studi di architettura tra i più prestigiosi.

Tra i requisiti premianti del progetto, è stata data predominanza alla “minimizzazione dell’impatto paesaggistico dell’opera” e alla “completezza e analiticità dell’analisi di impatto paesaggistico”, oltre che agli aspetti estetici e funzionali. 

È stata data particolare attenzione alla selezione dei materiali e dei dettagli proposti, che non solo risponde a precise scelte architettoniche, ma è finalizzata a ottimizzare i tempi di cantiere e la manutenzione.

Anche la scelta del “verde”, che è la seconda matrice naturale a cui si ispira il progetto, prevede una vegetazione tipica appartenente all’ecosistema locale, che privilegia l’uso di arbusti e piante sempreverdi per garantire l’effetto di mitigazione costante nell’arco dell’anno e ridurre gli interventi di manutenzione. L’impianto di irrigazione previsto consente di ottimizzare l’uso dell’acqua senza sprechi.