I consumi di energia

in

EN3La trasmissione di energia elettrica richiede il consumo diretto di energia solo per alcune attività di supporto al servizio:

  • EN4carburante per gli automezzi aziendali (utilizzati per ispezioni alle linee, riparazione guasti e altre attività correlate in particolare con la manutenzione di linee e stazioni);
  • gasolio per i gruppi elettrogeni di emergenza, che entrano in funzione solo in caso di mancanza di energia elettrica – normale fonte di alimentazione degli apparati – proprio per garantire il controllo e il ripristino del normale funzionamento del sistema elettrico;
  • gasolio e metano per il riscaldamento, in particolare degli uffici.

Il consumo indiretto di energia coincide con l’energia elettrica utilizzata per il funzionamento delle stazioni e degli impianti operativi (oltre l’86% del totale) e per gli usi di ufficio e laboratori.

Nelle tabelle che seguono vengono riportati i consumi diretti e indiretti di Terna. La base dati dei consumi energetici è ancora in via di miglioramento: in alcuni casi (gasolio per riscaldamento) il monitoraggio è effettuato sugli acquisti, con la conseguenza che le variazioni da un anno all’altro possono riflettere i cicli di approvvigionamento più che le tendenze alla riduzione o all’aumento dei consumi; per quanto riguarda i consumi indiretti di energia elettrica (uffici e stazioni) nel 2011 è stato avviato il passaggio da un dato stimato a uno basato su misura. Il valore pubblicato è ancora frutto di una stima per consentire la copertura del 100% degli impianti e degli uffici, ma si basa sulle misure puntuali provenienti dalle letture dei contatori del 79% delle stazioni.

Il confronto tra il consumo rilevato e il dato stimato ottenuto con lo stesso metodo di calcolo degli anni scorsi ha evidenziato una sovrastima dei consumi per gli anni precedenti, che sono stati pertanto rivisti al ribasso coerentemente con le nuove misure. (I valori pubblicati per l’energia consumata e per le corrispondenti emissioni di CO2 differiscono quindi da quelli pubblicati nei due anni precedenti).

In dettaglio, nel 2011:

  • sono aumentati del 3% i consumi di carburante (benzina e gasolio). Come conseguenza dell’incremento del perimetro di rete e di asset gestiti, che comporta maggiori percorrenze per il monitoraggio da parte dei mezzi operativi della flotta aziendale;
  • sono aumentati i consumi di metano per riscaldamento, a causa del clima più rigido registrato in alcune aree. L’aumento dei consumi del metano nel triennio è da mettere in relazione con la contestuale riduzione del consumo di gasolio per riscaldamento (voce che rappresenta l’87% del valore riportato in tabella alla voce “Gasolio per gruppi elettrogeni e riscaldamento”).

È stata registrata una crescita nei consumi di energia elettrica, a causa dell’incremento (+5%) delle stazioni nel corso del 2011.

EN29

Consumo diretto e indiretto di energia
suddiviso per fonte primaria – Gigajoule (1)
2011 2010 2009
Consumi diretti      
Benzina per automezzi (2) 7.504 7.113

6.981

Gasolio per automezzi (2) 75.731 74.588 72.528
Metano per riscaldamento 9.468 7.277 6.144
Gasolio per gruppi elettrogeni e riscaldamento 11.289 12.890 13.279
Totale consumi diretti 103.993 101.869 98.933
Consumi indiretti      
Energia elettrica alimentazione stazioni e uffici (3) 627.480 591.840 555.120
Totale consumi diretti e indiretti 731.473 693.709 654.053
(1) I dati dei consumi diretti in tonnellate e migliaia di m3 sono riportati in dettaglio nelle tavole degli indicatori. Per convertire i volumi di risorse primarie in gigajoule sono stati utilizzati i parametri indicati nei protocolli del GRI – Global Reporting Initiative – G3. (2) Vengono considerati solo i consumi delle auto operative e non dei mezzi manageriali. I dati 2011 sono frutto di misure puntuali per il primo semestre e di stima – basata sulle variazioni registrate tra il 2° semestre 2010 e 1° semestre 2011 – per il secondo semestre. (3) Nell’arco del 2011 è stata svolta un’attività di ricognizione e approfondimento sui consumi di energia elettrica per l’alimentazione di stazioni e uffici. Alla luce dei risultati di tale attività è stato possibile inserire in tabella un dato più puntuale non solo per il 2011 ma anche rispetto a quanto precedentemente pubblicato per il 2010-2009.

Nel 2011 Terna ha costituito un gruppo di lavoro interno, coordinato dall’energy manager, per l’uso razionale dell’energia. Le attività del Gruppo consentiranno, attraverso l’Analisi Energetica Iniziale, di affinare la base dati dei consumi energetici e saranno volte a:

  • identificare i differenti usi dell’energia ponendo in evidenza le aree di criticità e gli elementi che influiscono maggiormente sui consumi;
  • prevedere i consumi attesi e compararli con i consumi effettivi;
  • inserire la valutazione dei consumi energetici nei processi aziendali;
  • implementare politiche energetiche.